Sostienici

La musica deve continuare, la musica non si ferma

La musica è Arte e l’Arte è vita!

Noi di Forlì Musica non possiamo permettere che la musica si fermi, che le professionalità del nostro mondo siano costrette all’inattività.
In questo 2020 così complicato abbiamo deciso di reagire, di non fermarci e di continuare a fare musica perché tutti noi abbiamo bisogno di bellezza.
Per fare questo, abbiamo bisogno anche del vostro prezioso sostegno.

Lo spettacolo e tutti coloro che rendono possibile la magia dell’arte devono continuare a lavorare, per mantenere costante il rapporto con voi e per crescere professionalmente.
Il vostro aiuto e il vostro sostegno sono, in questo momento, fondamentali per poterci ritrovare presto tutti insieme, ancora una volta, dal vivo.

Dona ora! Ogni contributo, anche piccolo, servirà per rendere possibile la nostra produzione e la prossima stagione!
Godetevi lo spettacolo, ci rivediamo presto. È una promessa.

Oppure

Effettua un bonifico a favore di: Associazione Musicale Bruno Maderna

IBAN: IT06Y0306909606100000163272

Con Causale: Erogazione liberale a sostegno dell’attività istituzionale

Per avere la ricevuta di donazione, inviaci una mail all’indirizzo presidenza@orchestramaderna.it

Sostieni ForlìMusica grazie al tuo 5x1000

Sostieni l’arte e lo spettacolo, destina il tuo 5xmille inserendo nella tua dichiarazione dei redditi – CU, 730 o UNICO – il nostro Codice Fiscale 02483330409

Che cos’è il 5xmille?

Un piccolo, ma preziosissimo gesto offerto gratuitamente.

Il 5×1000 è una specifica quota proveniente dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF). Chiunque presenti la dichiarazione dei redditi può scegliere di destinare il proprio 5×1000 a sostegno di particolari enti no profit, compilando con firma e codice fiscale dell’organizzazione, l’apposita sezione sulla dichiarazione dei redditi.

Il 5×1000 non costa nulla.

Chiunque fa la dichiarazione dei redditi può destinare il proprio 5×1000. Se non viene inserito il codice fiscale dell’ente beneficiario le somme saranno ripartite in maniera proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa
categoria.